Eventi

Calendario eventi

Mese precedente Giorno precedente Prossimo giorno Prossimo mese
Per Anno Per Mese Per Settimana Oggi Cerca Salta al mese

L’EUROPA E LA POLITICA AGRICOLA

L’EUROPA E LA POLITICA AGRICOLA

OPPORTUNITA’ PER GLI AGRICOLTORI E GARANZIE PER I CONSUMATORI DERIVANTI DALLA PAC, RISCHI DELLA BREXIT

Imola

Mercoledì 10 aprile, ore 20,00

presso l’Hotel Molino Rosso

 

Le Associazioni:

“Centro Studi A. De Gasperi”;

“Imprese e Professioni”;

“Centro Studi Luigi Einaudi”

promuovono l'incontro con:

l’on. Paolo De Castro


L’iniziativa, che sarà presieduta da Pierangelo Raffini, è aperta a tutti i cittadini, in particolare sono invitati le associazioni dei produttori e dei lavoratori agricoli, gli operatori, i dirigenti e i responsabili del settore e delle Istituzioni, i professori e gli studenti di agraria.

Paolo De Castro è stato tre volte Ministro dell’Agricoltura ed è stato vice-presidente della Commissione per l’agricoltura e la produzione agroalimentare del Senato della Repubblica italiana, consigliere speciale del presidente della Commissione Europea, è membro del Parlamento europeo dal luglio 2009. Designato presidente della Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, ha svolto questo ruolo dal 2009 al 2014. Oggi Vice Presidente nella stessa Commissione.

Nell'incontro si toccheranno i numerosi punti legati alla politica europea per l'agricoltura, che attualmente rappresenta il 78% dei finanziamenti erogati dalla comunità, e le incertezze legate alla prossima legislatura dopo le elezioni di maggio.

Dopo oltre 10 anni e venti diverse legislazioni nazionali, con il regolamento Omnibus finalmente è entrata in vigore la riforma di medio-termine che ha permesso di migliorare e semplificare la Politica agricola comune e la Direttiva contro le pratiche sleali nella filiera agroalimentare e garantirà finalmente una filiera più equa, efficiente e trasparente a tutela dell’intera filiera fino al consumatore.

Quali potranno essere le possibili conseguenze dell’uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea, le problematiche legate al finanziamento di fronte all'incertezza dell'esito della Brexit e la riforma della PAC per la prossima legislatura? La nuova PAC è una proposta di riforma che necessita una maggiore riflessione e valutazione sui Piani strategici che raggruppano il regolamento dei pagamenti diretti agli agricoltori, le norme sullo sviluppo rurale, e il cosiddetto regolamento orizzontale che riguarda il finanziamento. Esistono rischi concreti: dalla rinazionalizzazione della PAC, alle distorsioni di concorrenza fra agricoltori di diversi Stati membri, fino alla perdita di competenze in materia agroalimentare da parte del Parlamento europeo così come delle Regioni europee.


Vedi Articolo