Logo

Lettera ai Soci ed agli Amici di Agire Politicamente

Nell'esperienza di una pandemia

10 maggio 2020

Il tempo che stiamo vivendo sul piano sociale e politico è piuttosto oscuro: la pandemia ha mutato le condizioni del nostro vivere insieme, ha inciso sulla nostra vita quotidiana e soprattutto sulla nostra attesa del futuro, ha creato incertezza e paura; sul piano politico la pandemia ha evidenziato drammaticamente la situazione di precarietà in cui ci troviamo,  i gravi limiti del nostro apparato statale, la debolezza della maggioranza che governa e la inaccettabilità di una opposizione che irresponsabilmente strumentalizza la criticità della situazione. 

Non si può vivere questo tempo con atteggiamento passivo, con rassegnazione e fatalità, non ci si può limitare  ad attendere una provvidenziale  soluzione positiva,  ma è necessario nutrire, invece, la convinzione che i germi di una rinascita devono sorgere e crescere nella comunità prima che nelle componenti politiche che la governano.

E’ il tempo in cui anche una associazione come la nostra, Agire Politicamente, apparentemente invecchiata ed obsoleta, deve verificare la possibilità di esprimere potenzialità e capacità di recare un servizio utile alla società ed alla politica: si tratta di aiutarci a ritrovare le condizioni indispensabili di una convivenza democratica e di aiutare la politica a rigenerarsi richiamando all’attenzione di tutti i temi di fondo del governo della economia che ha preso il pieno sopravvento provocando le conseguenze che Papa Francesco, nella ”Evangelii Gaudium”, indica in  “un’economia dell’esclusione”,  una “ nuova idolatria del danaro”,  “un denaro che governa invece di servire”,  una “inequità che genera violenza”,   per una società che, invece, “ha cura della fragilità” e la fragilità ha tanti aspetti,  e nella “Laudato sì”  si chiede se “è realistico aspettarsi che chi è ossessionato dalla massimizzazione dei profitti si fermi a pensare agli effetti ambientali che lascerà alle prossime generazioni ?”, si tratta di aiutare la rinascita di una società diversa! Vogliamo porre in evidenza questa esigenza non lasciandoci impoverire dalla inutile e dannosa piccola polemica quotidiana in cui è imprigionata attualmente la nostra politica.

Un apporto che consideriamo importante in questo impegno di servizio può essere senz’altro il libro che Lino ha curato in questi giorni, raccogliendo e rielaborando il contenuto dell’ultima assemblea nazionale dell’Associazione:  “Un nuovo Umanesimo Europeo” è un apporto importante alla rinascita di quell’Europa che vive un momento delicatissimo della sua rigenerazione  in autentica Unione Europea. Si tratta di una ricostruzione difficile ma preziosissima di cui ogni stato che compone l’Unione non può fare a meno, soprattutto il nostro, e che deve riscoprire il valore della solidarietà che sta alla base della sua possibilità di vivere. 

L’impegno dell’Associazione  chiede la indispensabile condivisione di tutti i Soci e gli Amici con apporti di pensiero, di consiglio, di sostegno: gli strumenti di cui disponiamo per comunicare con la società e con la politica  sono i siti web dell’associazione ( agirepoliticamente.it ) e  della rete di associazioni “Costituzione, Concilio, Cittadinanza” (c3dem.it), e il nostro Foglio periodico,  vorremmo inoltre dedicare il nostro prossimo seminario, che speriamo di poter celebrare, al tema della “cura della fragilità” che sta alla base di una diversa organizzazione della comunità nazionale, nello spirito di “un nuovo umanesimo”.

Vi proponiamo, per questo, di esprimere l’adesione all’associazione, o di rinnovarla, con la usuale quota di € 30,00: vorremmo ricostituire un fondo per compensare le spese che inevitabilmente dovremo sostenere e che già stiamo sostenendo (stampa del Foglio, cura di pubblicazioni come il libro sopra citato, manutenzione del sito dell’associazione, gestione del sito della rete). Ad ogni aderente verrà inviata una copia della pubblicazione di Lino. Il versamento potrà essere effettuato con bonifico a favore del conto corrente acceso presso la Filiale di Bologna della Banca Intesa Sanpaolo e intestato a “Maiardi, Cella, Bellotti” con il nuovo cod. IBAN: IT32F0306902478074000053605 comunicando l’avvenuto versamento e l’indirizzo a cui inviare il libro a Pier Giorgio Maiardi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 3332159157.

Fiduciosi di poterci ritrovare presto, magari utilizzando gli strumenti informatici, e comunque di aprire un più intenso dialogo fra noi per rendere puntuale e significativa la nostra presenza, Vi ringraziamo fin d’ora augurandoci di vivere al meglio, rendendola fruttuosa, la situazione in cui ci è dato di vivere questo tempo.  Con i saluti più cordiali! 

Maria Rosa Biggi, Alvaro Bucci, Antonio Conte, Giancandido De Martin, Massimo De Simoni, Piero Longhi, Pier Giorgio Maiardi, Anna Maria Piga, Lino Prenna, Dino Rogante, Gianluigi Spagnuolo, Vincenzo Zacchiroli. 


Vedi la risposta di Raffaele Cananzi

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.