Articoli per categoria

Reddito minimo, reddito di base o reddito di cittadinanza?

Obiettivi, sperimentazioni e proposte

 

Modena

Palazzo Europa - Sala C - Via Emilia Ovest, 101

Giovedì 13 ottobre 2016 - ore 18:00


In occasione dell’uscita dei saggi di:

E. Granaglia e M. Bolzoni, “Il reddito di base” (Ediesse, 2016)

S. Toso “Reddito di cittadinanza. O reddito minimo?” (Il Mulino, 2016)

Leggi tutto: Reddito minimo, reddito di base o reddito di cittadinanza?

Ridurre le diseguaglianze”

Nuovi paradigmi per vivere insieme

Alvaro Bucci
Foligno, 6/3/2016
 

“Ridurre le diseguaglianze: nuovi paradigmi per vivere insieme” è stato il tema del XXXVI Convegno Bachelet svoltosi a Roma in coincidenza con la ricorrenza (12 febbraio 1980) dell’assassinio, da parte delle brigate rosse, di Vittorio Bachelet. Un tema che è stato scelto – come ha spiegato il Presidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto Bachelet Gian Candido De Martin – perché non possiamo restare indifferenti alle diseguaglianze che crescono e costituiscono una minaccia per la coesione sociale e per la stessa democrazia. Il Convegno si è sviluppato in una prima sessione con una relazione introduttiva di Lorenzo Caselli, dell’Università di Genova, sul tema “In un mondo diseguale tutto è a rischio. Ripensare il bene comune” cui hanno fatto seguito alcune “Voci a confronto” di Giuseppe Notarstefano (Università di Napoli), Giuseppe Acocella (Università Federico II di Napoli), Ignazio Musu (Università di Venezia) ed Antonio La Spina (LUISS di Roma) che hanno offerto riflessioni rispettivamente sulle diseguaglianze economiche, politiche, ecologico ambientali e sociali.

Leggi tutto: Ridurre le diseguaglianze

POVERTA’ E DISUGUAGLIANZA NEI PERCORSI SCOLASTICI

Nell'ambito del ciclo:

DISCORSI SULLA DISUGUAGLIANZA

La condizione dei minori tra disuguaglianza e povertà

Italia/Europa a confronto

Le disuguaglianze e la povertà dei minori e tra i minori costituiscono uno dei fenomeni drammaticamente più rilevanti del nostro tempo: 570 milioni di minori nel mondo vivono in estrema povertà e 950 milioni sono a rischio di povertà ed esclusione sociale.